Società Agricola Ager Oliva

Le parole del Blog di Faggioverde su Ager Oliva

Le parole del Blog di Faggioverde su Ager Oliva

Adotta un ulivo abbandonato in Toscana

L’olio Toscano è uno tra i prodotti che rappresenta maggiormente il nostro territorio, pensando al paesaggio toscano insieme alle viti e i cipressi non possono mancare le verdi distese di Ulivi sparse per tutte le province. Non tutti sanno che nel solo territorio toscano sono presenti 4 milioni di olivi abbandonati su un totale di 17. Olivi non gestiti e lasciati all’inevitabile ritorno del bosco che con il tempo avanzerà riprendendosi queste aree. Stiamo parlando di olivi che in un anno sarebbero capaci di generare olio extravergine per un valore di 40 milioni di euro.

Ed è qui che ci imbattiamo nell’idea di Tommaso, giovane toscano originario di Pistoia. Un idea con un nome, Ager-Oliva.  Devo dire che in un periodo come questo è bello e rassicurante vedere sogni e idee di giovani prendere vita.

Ager Oliva nasce nel 2020, con l’obbiettivo di ridare nuova vita ai 4 milioni di ulivi abbandonati in Toscana e continuare ad accudirli negli anni a venire. Adottando o regalando un ulivo, in autunno dopo la raccolta delle olive, riceverai come prima cosa l’olio proveniente anche dalle olive della propria pianta insieme al certificato di adozione con il proprio nome. Ma soprattutto contribuirete al recupero, alla gestione di piante che altrimenti sarebbero andate in malora. 

Ci penserà a tutto Ager-Oliva:

1 Taglio dei pruni infestanti, sfalcio dell'erba e abbattimento degli arbusti nati nel campo.

2 Concimazione, potatura e trattamenti per difendere e disinfettare le piante.

3 Raccolta delle ulive con mezzi meccanici e conseguente trasporto delle stesse al frantoio.

4 Frangitura delle olive entro 24h dalla raccolta ed immediato filtraggio dell'olio nelle successive 24h.

5 Stoccaggio dell'olio in tini di acciaio sotto azoto per non far modificare le qualità organolettiche dell'olio d'oliva extra vergine prima dell'imbottigliamento in latte e la spedizione.

Un progetto ammirevole che merita senza dubbio attenzione ma soprattutto un progetto di valore per il nostro territorio toscano e per l’ambiente in generale.